© 2015 by Massimiiliano Martinato

  • Facebook App icona
  • Instagram-icon
  • Google+ Classic
  • LinkedIn App Icon

August 26, 2019

Please reload

August 26, 2019

Please reload

Post Recenti
In Evidenza

Mindfulness e Concentrazione

Utilizzare tutte le energie della nostra mente concentrandole in una coerente fonte di energia per la nostra vita quotidiana, per la risoluzione dei problemi e per sentirci meglio può essere una delle esperienze più gratificanti della nostra vita.

 

In accordo con Jon Kabat-Zinn, uno dei pionieri nelle medicina corpo-mente, la Mindfulness è la chiave attraverso la quale possiamo creare questi cambiamenti positivi dentro di noi.

 

Jon Kabat-Zinn è il fondatore della Mindful Based Stress Reduction (MBSR), un programma dell’Università del Massachusetts e il suo metodo è stato studiato e testato ormai per più di tre decadi.


Le sue ricerche hanno dimostrato che un intensivo allenamento alla Mindfulness può aiutare le persone a gestire ansia, stress, depressione e dolore.


Allenandoci a dirigere il fuoco dell’attenzione attraverso la Mindfulness, potremmo coltivare la concentrazione necessaria per fare scelte più sagge per la nostra vita.


Jon Kabat-Zinn descrive la Mindfulness con queste parole:


“Bisogna pensare alla Mindfulness come a una lente, e attraverso questa lente possiamo accedere al cervello emotivo, alla coscienza di Sé, attivando la corteccia prefrontale, e cioè quella parte del cervello che si accorge cosa sta succedendo all’interno di noi stessi.

Possiamo allenare allenare direttamente il nostro sistema di attivazione neurovegetativa attraverso la respirazione e il moviemento. Questo principio è già conosciuto da migliaia di anni in posti come la Cina e l’India.

 

Passare 10 minuti della mattina seduti da soli, con gli occhi chiusi, facendo solamente attenzione alla nostre sensazioni fisiche è il primo passo.

 

Il secondo passo consiste nell’identificare le nostre sensazioni come quando, ad esempio, ci sentiamo ansiosi, dobbiamo identificare le sensazioni fisiche che ci trasmette l’ansia e fare attenzione ai cambiamenti che intervengono all’interno del nostro corpo solamente concentrandosi sulla respirazione e altre sensazioni fisiche.

 

Osservare l’interazione tra i nostri pensieri e le nostre sensazioni fisiche ci permette di capire come i pensieri vengono registrati all’interno del nostro corpo.

 

Ad esempio pensieri come “Mia madre mi ama?” o”La mia ragazza mi ha lasciato” quali sensazioni mi fa sorgere?”. Questo processo ha dimostrato quali regioni cerebrali vengono attivate nella regolazione emotiva.

Please reload