© 2015 by Massimiiliano Martinato

  • Facebook App icona
  • Instagram-icon
  • Google+ Classic
  • LinkedIn App Icon

August 26, 2019

Please reload

August 26, 2019

Please reload

Post Recenti
In Evidenza

6 MODI PER AUMENTARE LA MOTIVAZIONE SUL LAVORO

October 19, 2016

 

Anche il migliore impiegato può perdere la motivazione nel proprio lavoro; questo non significa  che un lavoratore non motivato al 100% sia una persona pigra o uno “scansa fatiche”. In entrambi i casi, ci si dovrebbe rendere conto dei segnali  della demotivazione e porsi in una posizione tale da assistere il lavoratore, ed aiutarlo a riacquistare energia e passione nel lavoro. Non affrontare una situazione di questo tipo significa andare incontro ad ulteriori e ben peggiori problemi in futuro.

 

QUALI SONO LE PRINCIPALI CAUSE DELLA MANCANZA DI MOTIVAZIONE

 

Trattare gli impiegati con rispetto, mantenendo una elevata considerazione del  lavoratore non solo come una risorsa, ma anche come una persona, non basta per tenere alta la motivazione.

I manager  devono essere sempre pronti a far fronte a situazioni di demotivazione all’interno dello staff.

“Sentirsi giù” e “demotivato” può portare un impiegato ad allontanarsi dagli obiettivi lavorativi.

Tra le principali cause che portano un impiegato a sentirsi demotivato sono:

  • Nessun senso di avanzamento nella carriera;

  • Noia;

  • Mancanza di fiducia nei superiori e nell’Organizzazione;

  • Non sentirsi apprezzato;

  • Ingestibile carico di lavoro;

  • Contesto di lavoro non appropriato;

  • Mancanza di trasparenza e e comunicazione da parte del management.

 

QUALI SONO I SEGNALI CHE INDICANO CHE UN IMPIEGATO è DEMOTIVATO?

 

Alcune importanti spie della DEMOTIVAZIONE all’interno del gruppo di lavoro sono:

  • Mancanza di concentrazione nel svolgere il proprio compito;

  • Assenteismo;

  • Aumento della durata e del numero delle pause;

  • Aumento del tempo di inizio del lavoro all’arrivo in ufficio;

  • Un cambiamento generale nell’umore verso i colleghi;

  • Inappropriati commenti o rimproveri;

  • Il progressivo allontanamento dai colleghi.

COSA SI PUÒ FARE PER SUPPORTARE O AUMENTARE LA MOTIVAZIONE DEI LAVORATORI?

 

1. CHIEDERE AL LAVORATORE QUAL È IL PROBLEMA.

 

Evitare una conversazione o fare finta che il problema non esista, non affrontandolo, è il peggior modo che si possa attuare per far recuperare fiducia nell'azienda o per incrementare la motivazione.

A volte il problema può essere solo che il carico di lavoro è troppo elevato e il lavoratore non è in grado di farvi fronte da solo. Grazie a questa informazione, il problema potrebbe essere risolto facilmente diminuendo il carico di lavoro. Costruire un buon rapporto con i componenti del proprio staff rende più facile porre domande dirette verso un problema.

 

2. MOSTRARE AI MEMBRI DEL PROPRIO STAFF CHE SI È SERIAMENTE INTERESSATI AL LORO BENESSERE E ALLA LORO CARRIERA

 

Se i lavoratori mostrano rispetto e capiscono che c’è un sincero interesse per il loro benessere e aspirazioni, avranno una maggior sicurezza che i loro sforzi verranno premiati e non ignorati. Mostrare una sincera volontà di aiutare i proprio impiegati, li incoraggerà a produrre di più, rendendoli più orgogliosi del proprio lavoro, e desiderosi di fare una bella figura con i propri superiori.

Regolari aggiornamenti sul lavoro di gruppo costituiscono un ottimo modo per tenere sotto controllo progetti, idee e potenziali problemi. Questi brevi incontri aiutano anche a costruire una coesa e forte cultura di gruppo.

 

3. STABILIRE CHIARI OBIETTIVI

 

Se il lavoratore comprende pienamente quali sono gli obiettivi da raggiungere, risulta più facile pianificare e organizzare il loro tempo in funzione di raggiungere tali obiettivi. Non dare chiari obiettivi, invece, porta a confusione e alla sensazione di utilizzare il tempo in maniera non produttiva. Stabilire chiari obiettivi aiuta il lavoratore a misurare il proprio successo.

 

4. DARE AI LAVORATORI QUALCOSA PER CUI BATTERSI

 

Usare incentivi in qualsiasi ambito dell’esistenza porta ad un aumento della motivazione. Se sai che riceverai una ricompensa al termine di un compito, ti motiva a portarlo a termine nel miglior modo possibile.

 

5. FLESSIBILITÀ

 

Mostrare ai propri impiegati, che si sa essere flessibili adattandosi ai loro bisogni, aumenta la motivazione come il loro benessere come lavoratori.

 

6. COSTRUIRE FIDUCIA COME LEADER

 

Le persone rispettano i leader di cui ci si può fidare. Se i lavoratori non si fidano dell’organizzazione, sarà molto più difficile motivarli. Guadagnare fiducia richiede tempo e trasparenza, un buon leader è aperto e onesto e mostra rispetto per tutti i componenti del suo team. Gli impiegati che sanno di potersi fidare dei loro leader si sentiranno più a loro agio e se avranno qualche problema lo esprimeranno più facilmente.

 

 

Please reload