© 2015 by Massimiiliano Martinato

  • Facebook App icona
  • Instagram-icon
  • Google+ Classic
  • LinkedIn App Icon

August 26, 2019

Please reload

Un elevato numero di informazioni non viene immagazzinato nella memoria a lungo termine, ed alcune di queste non possono essere richiamate alla memoria proprio perché vengono represse, e mantenuti in una zona del cervello non accessibile dalla coscienza.

 

Sono proprio queste le memorie cui vale la pena analizzare perché risiedono nella zona più profonda della nostra mente e ciò nonostante comunque influiscono sulla nostra vita.

 

L’ipnosi è uno degli strumenti più potenti in grado di accedere a quei ricordi nascosti.

Ciascuno di noi possiede esperienze e ricordi nella parte della mente inconscia che non sono in grado di richiamare alla memoria, ma che giocano un ruolo significativo nella nostra vita quotidiana.

 

L’Ipnosi Regressiva è quel processo attraverso il quale, entrando in trance, sia possibile richiamare materiale dal profondo, altrimenti irraggiungibile dalla nostra mente cosciente.

 

L’ipnosi abilita la mente a viaggiare molto più facilmente attraverso le dimensioni del tempo.

 

La Regressione è quel processo attraverso il quale l’ipnotista ci guida indietro nel tempo a significativi eventi della nostra che hanno bisogno di essere analizzati.

 

Tale processo è relativamente semplice; ci viene consigliato di viaggiare indietro negli anni passati della nostra vita a richiamare specifici ricordi. Esistono diverse tecniche in grado di facilitare questo processo.

 

La Trance Ipnotica accende la nostra abilità di ricordare alcuni eventi, a cui sarebbe impossibile accedere.

 

Perché è più facile ricordare alcuni ricordi rispetto ad altri?

 

Parte di questa risposta può essere attribuita a Freud che, quasi un secolo fa, descrisse le funzioni della mente inconscia in modo molto dettagliato.

Sebbene alcune teorie di Freud sono state constate, l’idea che la mente sia composta da differenti livelli di coscienza e attività è oggi confermata da numerose ricerche. Ad esempio, alcune ricerche sulla formazione e l’uso del linguaggio dimostrano che parole, pensieri e frasi vengono create a un livello inconscio.

 

Questa profonda sfera che costituisce la mente inconscia può essere paragonata ad un iceberg, nel quale la parte più voluminosa è lontana dalla vista e nascosta sotto la superficie dell’oceano.

 

 

Allo stesso modo, la nostra mente lascia alcune attività al di fuori del coscienza per buoni motivi. Il cervello si è evoluto nei secoli, permettendoci di economizzare il fuoco dell’attenzione per limitare la quantità di informazioni che altrimenti occuperebbero inutilmente la nostra coscienza.

Di conseguenza, esiste una enorme quantità di vita mentale di cui non siamo a conoscenza ma che ha una una importante funzione.

 

L’Ipnosi Regressiva può essere utilizzata sia per ricordare gli eventi successi la notte scorsa sia quelli accaduti in un qualsiasi altro momento della nostra vita.

 

Può aiutare a ricordare uno specifico dettaglio di un evento, o ancora meglio permette di osservarlo oggettivamente in modo tale da capirne il significato.

 

L’Ipnosi Regressiva è uno degli strumenti più potenti che la psicologia mette a disposizione per indagare le profondità dell’inconscio.

 

Il problema reale è che tutte le esperienze spiacevoli, dolorose, imbarazzanti, o difficili da affrontare, che qualche volta spingono questi ricordi fuori dalla coscienza verso le zone nascoste della mente inconscia.

 

La maggior parte dei ricordi rivelati non sono tragici e orribili, ma spesso aiutano a guarire le ferite e i conflitti che affrontiamo nella vita di tutti i giorni.

 

Occasionalmente, quando emergono eventi traumatici per la loro risoluzione occorrono conoscenze specialistiche. Per questo motivo è molto importante occorre che un professionista abilitato scavi attentamente in questi ricordi senza impiantare falsi ricordi nel paziente.

 

Le persone possono richiamare anche i più piccoli dettagli di un evento successo quando avevano appena cinque anni di età. La guarigione della mente avviene proprio attraverso il percorso che parte dai pensieri inconsci, ricordi, traumi, conflitti e arriva fino alla coscienza degli stessi. Il terapista deve aiutare il paziente a risolvere queste questioni sia durante la trance sia durante i successivi appuntamenti in modo da utilizzare queste nuove rivelazioni in modi costruttivi e benefici.

 

Guarire la mente inconscia fa riferimento al processo di eliminare pensieri non necessari e non voluti che ci bloccano dal goderci gli affetti, la nostra saluta e una vita piena e felice.

 

L’Ipnosi Regressiva eseguita da terapisti esperti spesso aiuta a rimuovere blocchi e a guarire la sofferenza.

 

Se abbiamo già sofferto di problemi psicologici nella vita e, non avessimo riscontrato un apprezzabile beneficio con tecniche a livello cosciente, si può prendere in considerazione l’Ipnosi Regressiva come potenziale soluzione.

Prima di sottoporsi a questo tipo di soluzione bisogna tenere a mente tre punti importanti:

  1. essere preparati a scavare nel profondo e pronti ad accettare qualsiasi cosa possa venire a galla;

  2. intraprendere questo percorso scegliendo un professionista preparato con il quale impegnarsi seriamente a portarlo a termine;

  3. rimanere aperti e curiosi ad utilizzare qualsiasi mezzo per risolvere i problemi a andare avanti nella vita.

IPNOSI REGRESSIVA